EGETRA acquista un carrello elevatore a forche Hyundai Material Handling 160D-9L

Carrello elevatore a forche hyundai 160D-9L in azione negli stabilimenti egetra
La Casa di Spedizione e Sdoganamento portuale EGETRA (Etudes Gestion Transport) si è specializzata in due specifiche attività associate al trasporto di beni: movimentazione e sdoganamento merci e servizi di organizzazione logistica. La loro agenzia di Le Havre è specializzata nel fuori misura e per la sua attività era alla ricerca di un carrello elevatore da 16 tonnellate. L'agenzia si è rivolta al gruppo L2M, concessionario Hyundai Material Handling e ha scelto uno degli ultimi modelli del marchio, il carrello elevatore 160D-9L.

EGETRA è nata nel 1947 grazie all'iniziativa di Yves Poitevin. Oggi il gruppo a gestione familiare è diretto da Rémy Poitevin che ne rappresenta la 7a generazione. Il gruppo a gestione familiare conta oltre 400 collaboratori e ha un volume d'affari di 74 milioni di euro.

La sua sede si trova sulla piattaforma di Goussainville, nella regione parigina, dove transitano oltre 3000 camion al mese. EGETRA possiede anche agenzie aeroportuali a Roissy e Orly. Il gruppo è composto da quindici agenzie (Bordeaux, Tolosa, Lione, Le Havre…). La 16a agenzia è nata a Marsiglia nel giugno scorso. Il gruppo è presente anche in Germania, Romania, Singapore, Canada, Marocco, "e altri progetti sono in corso in altri paesi", afferma Pascal Herry, responsabile dell'agenzia di Le Havre.

Inaugurata nel 2006, l'agenzia di Le Havre conta 23 collaboratori di cui 4 addetti al magazzino che si estende su una superficie totale di 2000 m2. Oltre ai servizi di spedizione standard, quest'agenzia si è specializzata nel trasporto di merce pesante, da 5 a 50 tonnellate e oltre, così come di merce ingombrante, diventando punto di riferimento imprescindibile nel settore. "Di fatto ci occupiamo di colli, tubi, cassoni metallici e in legno, di un peso compreso tra 5 e 50 tonnellate, e che non entrano nei container standard," aggiunge Pascal Herry.

E per un'attività in costante crescita, il responsabile dell'agenzia era alla ricerca di un nuovo carrello elevatore da 16 tonnellate. Inizialmente si era pensato a un carrello di seconda mano, ma poi l'agenzia ha deciso per l'acquisto di un carrello elevatore nuovo e si è rivolta al concessionario Hyundai L2M. "In realtà cercavamo un carrello elevatore capace di aggiungere forza e agilità alle nostre attività quotidiane, senza dimenticare sicurezza e comfort", afferma Pascal Herry. EGETRA ha quindi optato per il 160D-9L di Hyundai," anche perché il carrello doveva poter entrare nella nostra area di stoccaggio. Qualsiasi macchina maggiore di 16 ton avrebbe avuto difficoltà a muoversi nel magazzino." Su questo modello, un indicatore di carico monitora la pressione interna al cilindro di sollevamento idraulico per calcolare il peso sulle forche. Il carico viene quindi indicato sullo schermo e, in caso di sovraccarico, l'operatore viene avvisato da un segnale acustico combinato a una schermata con il peso del carico lampeggiante a luce rossa. "Una garanzia di sicurezza supplementare", sottolinea il responsabile dell'agenzia, in attesa della consegna del suo carrello elevatore a metà dicembre.

Perseguendo la sua politica di espansione, nel 2011 EGETRA ha acquisito la Bradford. Fra l'altro, Bradford è broker specializzato in servizi di logistica e sdoganamento. "Con uffici all'estero e un'ampia rete di agenzie, Egetra può controllare i flussi di merce da qualsiasi punto del pianeta, e non solo in mare. La nostra è una vera offerta globale, "spiega Pascal Herry, che paragona il suo ruolo a quello di un tour operator, "facciamo la stessa cosa, solo che noi ci occupiamo di merci"  dice. "Abbiamo optato per Hyundai e il suo concessionario perché volevamo anche assistenza di post-vendita appropriata. Ci fidiamo del nome certo, ma cerchiamo anche un partner che ci assista nella manutenzione e sia presente qualunque cosa accada, e con il personale di L2M abbiamo fatto la scelta giusta. Il servizio post-vendita è fondamentale quando si utilizzano le macchine quotidianamente", prosegue il responsabile di agenzia.


Il 160D-9L di HYUNDAI, uno degli ultimi modelli della gamma

Lanciato da poco più di un anno, il pesante e potente carrello elevatore a forche diesel 160D-9L offre una visione panoramica ed è compatto e potente. Con una capacità di sollevamento di 16 tonnellate, questa macchina è dotata di un motore Cummins QSB6.7 super potente da 166 cv (122 kW) a 2.300 giri/min, con un consumo di carburante ottimizzato.
Il motore Cummins phase IV comporta un livello di emissioni bassissimo. Utilizza un catalizzatore di ossidazione diesel e un dispositivo di riduzione catalitica selettiva (SCR), con l'aggiunta di liquido AdBlue, per garantire la conformità alle normative sulle emissioni phase IV.

 

La macchina è progettata per i carichi gravosi e può movimentare materiali pesanti come legno grezzo, legname segato, container, prodotti in calcestruzzo e tant'altro ancora. La combinazione dei sistemi DOC e SCR riduce il tempo di inoperatività e allevia le preoccupazioni dell'operatore.
Il fatto di disporre di un motore ad alto rendimento offre altri vantaggi, come una migliore accelerazione, una migliore capacità di superamento delle pendenze e tempi di spostamento più rapidi su tutti i tipi di terreni difficili o in pendenza.

 

Inoltre, il cambio completamente automatico ZP e l'assale anteriore Kessler rendono il 160D-9L facile da manovrare con un lavoro di cambio marce molto scorrevole. "Tutto ciò è stato confermato dagli operatori EGETRA che hanno potuto provare il carrello elevatore per due giorni prima di dare la loro opinione", continua Pascal Herry. La macchina è dotata di un sistema idraulico sensibile al carico. Le pompe Bosch Rexroth a cilindrata variabile garantiscono un utilizzo più efficace della potenza, permettendo così di ridurre i consumi di carburante dal 5 al 10%, in base all'applicazione.

Anche il comfort dell'operatore fa la sua parte sul carrello 160D-9L. La nuova cabina offre un'eccellente visuale panoramica e abbondanza di spazio che assicurano comfort all'operatore nel suo ambiente di lavoro. Anche il livello di rumorosità nella cabina è ridotto. La posizione dei pedali migliorata e il volante regolabile consentono all'operatore di manovrare il carrello con maggiore flessibilità e di lavorare in condizioni di comfort ottimali. Un comfort ulteriormente migliorato dal sedile ergonomico dotato di sospensione con sistema sensibile al peso.