Hyundai Construction Equipment ha iniziato a costruire un imponente 'Centro di valutazione dell'affidabilità'

Hyundai Construction Equipment ha iniziato a costruire un imponente
Seul, Corea – Settembre 2019 – Hyundai Construction Equipment (HCE), per rafforzare la propria competitività per quanto concerne la qualità, ha avviato la costruzione di imponente centro di valutazione dell'affidabilità in Yongin, Gyeonggi-do (Corea del Sud).
HCE ha annunciato che mercoledì 18 settembre è stata tenuta, presso il Mabuk-ri Research Institute in Yongin, Gyeonggi-do, una solenne cerimonia di inaugurazione dei lavori di costruzione del centro di valutazione dell'affidabilità e di un laboratorio di valutazione delle prestazioni per macchine finite su un'area totale di 40.000 m².

Con un investimento totale di 77 miliardi di won sudcoreani (€ 58.735.552,666) e con data di completamento dei lavori fissata nell'agosto del prossimo anno, il progetto intende consolidare e espandere l'attività del laboratorio di valutazione precedentemente condotto in Ulsan con l'aggiunta del centro di valutazione dell'affidabilità; in questo modo sarà possibile condurre la ricerca integrata su tutta la catena, dai componenti ai prodotti finiti.

In particolare, il centro di valutazione dell'affidabilità sarà dotato di un grande laboratorio in grado di controllare le prestazioni delle macchine in ambienti estremamente gravosi, in un intervallo di temperatura da -40 ° C a 80 ° C, così come di simulatori e apparecchiature di misurazione e di prova allo stato dell'arte. Inoltre, per fronteggiare le normative sui gas di scarico e sull'ambiente di lavoro sempre più stringenti, verranno condotte svariate ricerche ed esperimenti in ambito di tecnologie ecocompatibili, tecnologie di riduzione del rumore e di efficientamento energetico.

Kim Gwang-min, Vice presidente del centro di valutazione dell'affidabilità presso HCE ha spiegato, "Una volta completato il centro di valutazione dell'affidabilità, verrà rafforzata la capacità di verifica preliminare su tutta la catena, dai componenti meccanici e idraulici ai prodotti finiti. In questo modo, verrà migliorata moltissimo la competitività in termini di qualità delle macchine finite. Considerando il conseguente aumento di fiducia e lealtà nel nostro marchio, prevediamo un'ulteriore accelerazione della penetrazione nel mercato globale."

HCE concentra i propri sforzi sul miglioramento della qualità convertendo, nel gennaio dell'anno prossimo, l'attuale reparto qualità in una direzione generale di gestione della qualità, ed assegnando, nell'agosto dell'anno prossimo, il 35% del totale dei dipendenti al reparto di ricerca e sviluppo (R&D).